MasterChef, Blogger e Stelle Michelin: al Festival del Brodetto spettacoli da non perdere

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 7 settembre 2015 – Fano si prepara alla tredicesima edizione del Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce che quest’anno avrà luogo dal 10 al 13 settembre e che promette agli ospiti non soltanto sorprese “gustose” ma anche novità davvero “spettacolari”. Il riferimento va in particolar modo alla serie di cinque cooking show, eventi ormai consolidati che considerano la cucina un atto creativo e spettacolare, un esperimento magico a metà tra grande ristorazione e studio televisivo. In cucina al Palabrodetto direttamente da MasterChef, da Cuochi e Fiamme, dai pixel di giallozafferano e da ristoranti superstellati arrivano al Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce:

Giuseppe Mancino (Il Piccolo Principe, Viareggio – 2 stelle Michelin) – giovedì 10.09 ore 20.00: Unico chef viareggino nella storia a conquistare persino la seconda stella Michelin, Mancino lavora da dieci anni al ristorante Piccolo Principe interno all’Hotel Principe di Piemonte proponendo alla clientela una cucina in cui gli elementi di base sono legati alle produzioni locali e tradizionali, ma lavorati sempre con il punto vista della cucina contemporanea. La formula pare soddisfare il pubblico ed aver trovato il suo apprezzamento, come pare aver colpito la critica data l’assegnazione della seconda stella nel 2014.

Amelia Falco (MasterChef 4) e Vittoria Truffa (Junior MasterChef 2) – sabato 12.09 ore 13.00: Un cooking show tutto nuovo, una sfida decisamente spettacolare quella che vedrà scontrarsi ai fornelli Amelia Falco, terza classificata a MasterChef 4 e la piccola Vittoria Truffa concorrente della seconda edizione di Junior MasterChef. Una proposta nuova che vuole provocare con una nuova idea di cucina, strizzando l’occhio al futuro della gastronomia italiana. Se Amelia, classe 1988, fin da piccolina trascorreva ore ed ore ad osservare il papà (un tempo chef) e le sue nonne ai fornelli entrando presto in confidenza con padelle, impasti e rubando i segreti per cucinare la pasta fatta in casa con i suoi ingredienti preferiti, pomodoro, limone e il basilico, Vittoria è un enfant prodige della cucina italiana che, con suoi nove anni, ha strabiliato tutti, spettatori e giudici cucinando ingredienti difficili con tecniche da grande chef.

Valentina Scarnecchia (Cuochi e Fiamme) e Federica Giuliani (Giallo Zafferano) – sabato 12.09 ore 20.00: Benvenuti nella web-cucina delle blogger più famose d’Italia! Un cooking show 2.0 quello della cena di sabato 12 settembre al limite tra reale e virtuale. Non sono chef le due ragazze che si scontreranno ai fornelli, o almeno non lo sono formalmente, ma sono cuoche provette che ogni giorno affascinano i loro fans in rete con esperimenti gastronomici degni di grandi ristoranti. Federica, conosciuta come Gelso, possiede e aggiorna uno dei più seguiti foodblog d’Italia sulla piattaforma di GialloZafferano, Valentina contamina le ricette tradizionali su Shocking Cooking ed una delle giurate della trasmissione di La7d Cuochi e Fiamme. E non c’è modo di dire “Buon Appetito” in codice binario…

Pasquale Torrente (Ristorante Al Convento, Cetara, SA) – domenica 13.09 ore 13.00: “La colatura di alici è il mio Chanel n.5”. Così Pasquale Torrente, 25 anni di esperienza da chef e una vita vissuta a Cetara, borgo marinaro del salernitano, definisce i confini della sua cucina: tradizionale, senza fronzoli, genuina e legata per lo più alla cultura campana. “Il simbolo indiscusso della mia cucina e della mia vita _ aggiunge _ sono le alici salate e la colatura di Cetara, un prodotto frutto del rito storico della mia gente che ogni anno si ripete identico a se stesso e si lega alle nostre tradizioni”. Proprietario del ritorante Al Convento, locale di famiglia che si trova dentro uno splendido chiostro del ‘600, Pasquale possiede anche, da poco, una friggitoria all’interno di Eataly e Burro&Alici in Franciacorta.

Nikita Sergeev (Ristorante L’Arcade, Porto San Giorgio) – domenica 13.09 ore 20.00: Moscovita ventiseienne, Nikita è marchigiano d’adozione e si è appena guadagnato la corona di Chef Emergente del Centro Italia al concorso Witaly e, ad ottobre, proverà a diventare il migliore d’Italia. E pensare che ha detto un secco “no” allo chef Cracco che lo voleva partecipante di Hell’s Kitchen. Ha studiato con Gualtiero Marchesi all’Alma, scelta vincente e trampolino di lancio per una carriera da futuro stellato. Nel suo locale, l’Arcade a Porto San Giorgio, Nikita offre una cucina creativa, da gourmet e con pochi coperti: “Il cliente deve avere un’esperienza sensoriale appagante, quella che, con un bel sospiro, ti fa pensare che hai mangiato proprio bene! Perchè, prima di tutto, la cucina deve essere buona”.

Gli appuntamenti con i cooking show sono a numero chiuso perciò occorre prenotarsi ai seguenti recapiti: 328.8631240 oppure 0721.54708.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente L’orizzonte si colora di nero, il temporale si scatena in mare Successivo Ladro acrobata deruba due pensionati: incastrato dai carabinieri