Matelica, quattro pastori maremmani attaccano un pollaio. Agricoltore spara, denunciato

pistola

IL BORGHIGIANO FABRIANO © IL BLOG – MATELICA – Cani pastore assaltano il pollaio del vicino e uccidono galline e oche. Il proprietario spara in aria per allontanarli. E’ stato denunciato dai carabinieri. Non si trattava di volpi o faine, bensì di ben quattro pastori maremmani che, abbandonato il gregge da custodire, hanno assaltato il pollaio poco distante uccidendo diversi pennuti. È successo nella tarda serata di ieri nelle campagne in territorio di Matelica dove i quattro cani hanno attaccato il pollaio. Il proprietario di quest’ultimo, vedendo piume volare dappertutto ed i quattro maremmani che rincorrevano i poveri volatili, al fine di evitare una strage, è rientrato in casa dove ha prelevato una pistola calibro 38 con la quale ha sparato cinque colpi in aria mettendo in fuga i cani. Il contadino ha poi chiamato i carabinieri della locale stazione i quali, giunti sul posto, dopo aver ascoltato il racconto dell’uomo ed effettivamente constatato l’uccisione di quattro galline e due oche, lo hanno denunciato alla procura della Repubblica di Macerata per detenzione e porto abusivo di arma ed esplosioni pericolose. Infatti l’uomo, di origini belghe ma residente a Matelica, non aveva mai denunciato all’autorità italiana il possesso dell’arma, una pistola Smith & Wesson cal.38 special e del relativo munizionamento, circa 100 cartucce da sparo, che l’uomo aveva portato con sé dal suo paese di origine. La pistola ed i proiettili sono stati sottoposti a sequestro mentre sono in corso accertamenti sul conto del vicino proprietario del gregge per verificare la pericolosità degli animali e la loro iscrizione all’anagrafe canina. (FONTE IL CORRIERE ADRIATICO)

Precedente La strada statale 76 ‘torna a colpire’, auto contro betoniera, ferito 33enne Successivo Bankitalia,impatto peggiore nelle Marche rispetto al Paese