Maxi raggiro a un’anziana, sotto processo un giuslavorista

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

San Severino Marche (Macerata), 18 novembre 2014 – Accusato di aver raggirato la marchesa Anna Maria Pagani Planca Incoronati, approfittando del suo stato psichico, è sotto processo a Macerata per circonvenzione di incapace un noto giuslavorista romano di origini fermane, Angelo Breccia Fratadocchi. I fatti sarebbero avvenuti tra il 2006 e il 2010, quando il professionista avrebbe venduto diverse proprietà della nobildonna: due terreni a Berta di San Severino, per 380mila euro, mobili antichi e quadri di valore (come «Le nozze di Maria de’ Medici con Enrico IV», di Jacopo da Empoli, oggi agli Uffizi) presi dal palazzo Servanzi di San Severino e da un altro palazzo in piazza Mattei a Roma. Il legale inoltre – stando sempre all’ipotesi accusatoria – avrebbe incassato gli affitti di appartamenti, avrebbe usato una vasta porzione di una casa in piazza Mattei come studio, ne avrebbe messo a disposizione un altro a una parente, un box lo avrebbe concesso gratis in uso a un altro amico. I soldi sarebbero finiti ad esempio in società per la gestione di cavalli da polo, e in auto di lusso come una Bentley e Jaguar, intestate all’anziana che non aveva mai avuto la patente. La vicenda ieri è stata raccontata in tribunale da alcuni testimoni, tra i quali la nipote della marchesa, Oliva Pagani Planca Incoronati, che quando venne nominata curatrice della zia scoprì gli ammanchi e denunciò tutto. Il processo è stato poi rinviato a maggio per ascoltare gli altri testimoni.



 

Precedente Crolla la copertura del fiume Giano E sulle case incombe il rischio frana Successivo L'auto sbanda e finisce sul guardrail Ferita una ragazza in autostrada