Maxi rissa, tre arresti e due denunce a San Benedetto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Benedetto (Ascoli), 28 febbraio 2016 – Notte di autentica follia a San Benedetto dove tre cittadini del luogo sono stati picchiati a sangue da un gruppo di stranieri. Il bilancio è pesantissimo, tre arresti, due denunce e tre persone finite all’ospedale, fra cui il presidente del comitato di quartiere Marina Centro, Pierfrancesco Troli, che ha subito un trauma cranico e diverse fratture al volto.

Teatro del violento episodio, via San Martino incrocio via Pizzi, dove il gruppo di stranieri, in preda ai fumi dell’alcool, ha lanciato una bottiglia sfondando il parabrezza di un’auto in sosta. Il proprietario, un 33enne di Monteprandone, è intervenuto ed è stato subito aggredito e pestato a sangue. Nel frattempo sono giunti altri passanti, tra cui il presidente di quartiere, Troli, che ha subito la stessa sorte unitamente a un altro 33enne di Monteprandone. Tutti trasportati al Pronto Soccorso con vari traumi, uno è stato ricoverato, gli altri due dimessi con prognosi di 8 e 21 giorni. L’intervento delle forze dell’ordine è stato rapido e congiunto. Sul posto sono arrivate le pattuglie dei carabinieri, del commissariato e della polizia stradale, i cui uomini hanno rintracciato il quintetto all’interno di un bar della zona.

Tutti sono stati prelevati e condotti nella caserma dei carabinieri dove per tre di loro, un romeno, un ucraino e un albanese, d’età compresa fra i 23 e 28 anni sono scattate le manette, altri due giovani albanesi sono stati denunciati. Le indagini condotte da polizia e carabinieri continuano e non sono esclusi altri sviluppi.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Civitanova, al volante ubriachi In quindici restano senza patente Successivo Osimo, calciatori con la droga nell'auto dopo una serata in pizzeria con la squadra