Meningite batterica, torna la paura

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova Marche (Macerata), 18 settembre 2015 – Ancora un caso di meningite batterica a Civitanova ed è il quarto nel giro di appena tre mesi. Il primo caso fu registrato a Porto Potenza e si concluse purtroppo con il decesso di una donna di 61 anni. Si sono invece risolti per fortuna positivamente i due casi successivi, il primo riguardante un bambino di Civitanova di appena dieci anni e l’altro un giovane di Potenza Picena. Il caso più recente risale alla giornata dell’altroieri e ne è sfortunata protagonista un’anziana di 78 anni, civitanovese. A quanto è dato sapere, la donna avvertiva da qualche giorno febbre alta e persistente, mal di testa e così via, tutti sintomi che potevano ricondurre al sospetto di meningite.

Nella tarda serata dell’altroieri, la disposizione del ricovero al pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova per tutti gli accertamenti del caso. Purtroppo la diagnosi dei medici dell’ospedale ha confermato i sospetti e le preoccupazioni: si trattava di meningite batterica. Immediatamente sono state attivate tutte le misure di prevenzione necessarie nei confronti dei familiari e di quanti possono essere venuti a contatto con la donna, come previsto dal protocollo ministeriale per la sepsi da meningococco, con la somministrazione di specifici antibiotici.

Adesso la donna è ricoverata in isolamento nell’ospedale cittadino e pare che in giornata le sue condizioni siano rimaste stabili. Il primo caso di meningite batterica si era verificato all’inizio di agosto. Una donna di 61 anni era stata ricoverata in gravi condizioni all’ospedale regionale di Torrette, dove poi purtroppo era deceduta. Il secondo caso aveva invece riguardato un bambino di appena dieci anni, anch’egli trasferito all’ospedale di Torrette. Era dunque scattato l’allarme per tutti i pediatri della zona. Infine un giovane di Potenza Picena: un altro caso finito bene. Adesso sulla costa torna ancora l’allarme.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Cani in pericolo: a Monticelli scatta l’allarme esche avvelenate Successivo Giovedì caldo da record: termometro a 36,4 gradi centigradi