Meteo pazzo: tutti in spiaggia a gennaio: quasi una Befana… in costume

IL BORGHIGIANO FABRIANO

Sole-Spiaggia-Mare

A mezzogiorno di domenica c’erano 17 gradi, qualche fiore sugli alberi: ma da venerdì torna l’inverno

La Befana in maniche corte? C’è mancato poco. La vecchina se n’è andata e ha lasciato il posto a uno scampolo di primavera. Dopo la nebbia arriva il sole. E che sole: 17 gradi domenica a mezzogiorno su Pesaro (Osservatorio Valerio), con dolci sventagliate di garbino. Che poi nel pomeriggio hanno lasciato spazio a venti più freschi. La natura come al solito ci ricasca: margherite, primule, gemme sugli alberi. Fioriture in verità mai interrotte, dal momento che ci siamo lasciati alle spalle l’anno più caldo di sempre con i suoi 15,5° di media.

Corsi e ricorsi. Un anno fa proprio l’11 gennaio Pesaro registrava le stesse calde temperature di ieri: gente a passeggio al mare, gite nei parchi, attività all’aperto. E scrivevamo dell’inverno all’incontrario. Quel gennaio, ad anticipare il comportamento di un anno intero, si sarebbe poi rivelato il più caldo di sempre. Il 2015 è iniziato all’insegna della variabilità. In pochi giorni ha regalato una spruzzatina di neve e gelo, giornate frizzanti e soleggiate, poi clima umido e nebbioso, quindi dolce e poi variabile. Ma il garbino è quanto di più illusorio, e difatti ha lasciato campo ad aria fresca.

Che ci accompagnerà per qualche giorno, con temperature basse ma comunque al di sopra delle medie. Almeno fino a venerdì, quando è annunciato un marcato cambiamento di circolazione, con l’arrivo di correnti fresche nordatlantiche che porteranno neve sull’arco alpino e precipitazioni diffuse anche dalle nostre parti, con quota neve inizialmente oltre i mille metri ma poi destinata ad abbassarsi. La fase perturbata dovrebbe durare almeno una settimana.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Charlie, più sorveglianza ad Ancona Successivo Scatolone abbandonato Multata la ditta che lo produce