"Mi hanno clonato il bancomat". Ma il ladro è il suo compagno

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Potenza (Macerata), 5 febbraio 2015 – Denuncia ai carabinieri la clonazione della sua tessera Bancomat, ma quando le indagini danno un volto all’uomo che aveva sottratto soldi dal suo conto corrente scopre che è quello del suo convivente. Brutta sorpresa per una donna di Porto Potenza, che proprio non si aspettava di avere il ladro tra le lenzuola.

Tutto comincia quando, avendo attivato il servizio sms che avverte sul cellulare quando viene utilizzata la card, le arriva un messaggio che la informa di un prelievo di 70 euro dal conto corrente bancario. Lei, a quel punto, si allarma perché, non avendo fatto alcuna operazione allo sportello e avendo con sé la tessera, deduce che qualcuno è riuscito a clonargliela e a utilizzarla per sottrarre soldi dal suo bottino.

E così va dai carabinieri e per denunciare i fatti e bloccare la tessera. Le indagini cominciano dalla visione dei filmati ripresi dalla telecamera installata a ridosso dello sportello Bancomat da cui risulta essere stato effettuato il prelievo e, quando i carabinieri mostrano le immagini alla donna, il volto ripreso dal video è quello del suo convivente.

L’uomo aveva, secondo la ricostruzione della vicenda, utilizzato la tessera della sua compagna e l’aveva rimessa poi al suo posto senza informarla dell’uso che ne aveva fatto e con la speranza di farla franca, evidentemente ignaro dell’esistenza dell’sms spia. Per lui è finita male. Quarantacinque anni, di Potenza Picena, è stato denunciato dai carabinieri per furto e utilizzo fraudolento della carta di credito. Come si sia evoluta la storia sotto il profilo sentimentale invece non si sa.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Al via decreti per ponte Rubbianello Successivo Fabriano - L'Assalto ad Albacina