Migranti nel Piceno, il questore Della Cioppa: ‘Vigiliamo sulle strutture che li accolgono’

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Benedetto (Ascoli), 15 giugno 2015 – Le strutture che accolgono rifugiati politici e richiedenti asilo nel Piceno sono «strutture sensibili» che hanno bisogno di «vigilanza generica radiocollegata», anche «in relazione alla possibile presenza, tra i migranti provenienti dal nord-Africa, di estremisti islamici che potrebbero sfruttare tali canali di spostamento per accedere al territorio dell’Unione Europea».

Questo il contenuto di una circolare inviata (guarda le foto) nella mattinata di sabato dal questore Mario Della Cioppa alle forze dell’ordine del territorio e, per conoscenza, anche ai comuni che ospitano migranti sul proprio territorio. Gli uomini in divisa, inoltre, dovranno disporre pattuglie «laddove ritenuto necessario ai fini di una maggiore attività di controllo» per prendere «contatto con i responsabili dei predetti complessi con un duplice scopo: quello di far percepire ai responsabili delle strutture che le forze di polizia sono immediatamente reattive in caso di necessità, nonché quello di costituire per i profughi, che in alcune strutture sono numerosi, un presidio sempre presente di polizia sul territorio». Così, polizia e carabinieri dovranno «fornire settimanalmente» all’Ufficio di gabinetto della Questura «notizie ed informazioni utili e di rilievo».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Addio a Rutilio Sermonti, fondatore del Movimento sociale italiano Successivo Bellini parte per il Canada, brindisi di saluto sulla terrazza del Lorenz