Minacce ai passanti coi machete, niente carcere per il nigeriano: resta in ospedale

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Jesi (Ancona), 4 settembre 2014 – “A causa delle condizioni cliniche, stabili ma non compatibili al momento con il regime carcerario”, Precious Omobogbe è stato nuovamente ricoverato all’ospedale civile di Jesi, dove è costantemente piantonato dai carabinieri. Sono gli stessi militari a farlo sapere con una nota.

Il 25enne nigeriano lunedì sera ha seminato il terrore nel centro di Jesi (foto), minacciando i passanti con due machete prima di essere arrestato. Una donna, che stava percorrendo via Costa Mezzalancia è stata salvata dall’ombrello aperto che teneva in mano e che ha attutito il colpo: lei è caduta a terra provocandosi solo escoriazioni. 

 



Precedente Sky Racing Team VR46 sempre più nel segno di Valentino Rossi Successivo Marcelletti, la storica impresa edile trema: scatta il concordato preventivo