«Mio figlio Simone non è un fenomeno da baraccone»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 26 gennaio 2016 – «Simone come fenomeno da baraccone ? No, grazie». È perentoria Tiziana Bardi, la mamma di Simone Storani, il piccolo che tre anni fa è rimasto gravemente ustionato in un incidente domestico. «Stamattina, mentre ero in auto – racconta Tiziana – ho ricevuto una telefonata da numero riservato. Era un uomo che mi ha detto di essere uno stilista. Mi ha detto che aveva conosciuto e seguito con interesse la storia di Simone attraverso dalla trasmissione ‘Le Iene’ e visto che lavora per sfilate di moda con bimbi, mi ha proposto di far sfilare Simone. Mio figlio, secondo lui, sarebbe diventato famoso, visto che la trasmissione lo ha reso un piccolo eroe».

E lei cosa ha risposto? «Io sul momento non ho capito bene cosa mi stesse proponendo e ho chiesto nuovamente quale fosse l’intento di quella chiamata. Lui ha aggiunto queste parole: ‘Guardi che lei ci può anche guadagnare facendo sfilare Simone’. A quel punto ho avuto in me chiaro cosa fare: ho immediatamente chiuso la telefonata».

Qual è il suo timore? «Che in mezzo a tantissima gente che vuole aiutare Simone a costruirsi una vita meno difficile, ci possa essere qualcuno senza scrupoli che vuole usare mio figlio come se fosse un fenomeno da baraccone». Paola Olmi

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano - Punto nascite, si spera nella sospensiva del Tar Successivo Cani maltrattati,liberati da Legambiente