DON MARCO STRONA – MISSIONE GUATEMALA, TRA MASSACRI E POVERTA’

don marco strona

IL BORGHIGIANO IL BLOG DI FABRIANO E DELLE MARCHE – “Andare in Guatemala significa mettersi in contatto con la povertà estrema”racconta a Interris don Marco Strona, giovane presbitero della Diocesi di Fabriano Matelica (Ancona), che proprio nel Paese sudamericano ha mosso i primi passi verso il sacerdozio.

“Non ho deciso io di diventare sacerdote, ho risposto a una chiamata”, spiega con un sorriso. La vocazione è arrivata quando era giovanissimo, a soli 18 anni. Un percorso impegnativo da affrontare a quell’età, per cui ha deciso di rivolgersi ad un sacerdote della sua città, che lo ha guidato e accompagnato per tutto il cammino. Poi la decisione di fare un’esperienza diversa.

La sua diocesi è infatti gemellata con quella di Huehuetenango, in Guatemala, dove da oltre 40 anni i sacerdoti fabrianesi si recano >>>CONTINUA A LEGGERE CLICCA QUI<<<

Notizia riferita da Manuela Petrini INTERRIS

Precedente Nella notte caduti 40 mm di pioggia Fiumi in piena osservati speciali Successivo Lutto nel mondo Avis, è morto Gildo “Otello” Moscoloni