«Momenti terribili, ho temuto che finisse male»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Porto Sant’Elpidio, 19 aprile 2015 – «È stato un bruttissimo quarto d’ora e quando il rapinatore ha bloccato il registratore di cassa e si è innervosito, ho temuto una reazione inconsulta».

A raccontare i drammatici momenti della rapina messa a segno venerdì sera da un giovane incappucciato ai danni della farmacia comunale di via Savona, in zona Faleriense, è il dottor Giorgio Mazzaferro, responsabile della farmacia comunale numero due. «Era l’orario di chiusura – spiega Mazzaferro – ed ero andato proprio in quel momento sul retro per fare le ordinazioni dei farmaci mancanti. Qualche istante dopo ho sentito gridare e poi un gran baccano. Inizialmente credevo si trattasse di uno scherzo, poi quando mi sono affacciato, ho visto un giovane con il volto coperto da un passamontagna che si era già portato di qua dal bancone, la commessa paralizzata per il terrore e un cliente ammutolito».

Mazzaferro sottolinea come il rapinatore fosse nervoso e non riuscisse ad aprire il registratore di cassa. «Spingendo i tasti sbagliati – dice – ha bloccato il registratore di cassa e quindi ha iniziato ad inveire. La commessa ancora più spaventata è scappata e quel giovane mi ha minacciato. Gli animi erano molto tesi: ho dovuto staccare la spina del registratore di cassa, riazzerarlo e farlo ripartire. Una volta presi i soldi, il rapinatore è scappato via».

Intanto le indagini per risalire al responsabile della rapina, condotte dalla polizia di Fermo, procedono a ritmi serrati. Grazie alle immagini di alcune telecamere di videosorveglianza e considerate le modalità di commissione del reato, gli investigatori ritengono di poter facilmente risalire all’autore della rapina e del suo presunto complice. «I responsabili della squadra volante – spiega il dirigente del commissariato, Roberto Palcani – hanno ascoltato i testimoni dell’accaduto e acquisito le immagini, che sembrano fornire elementi utili all’identificazione dei colpevoli». Dunque il rapinatore e il suo complice avrebbero le ore contate. Il sindaco Nazzareno Franchellucci si è invece dichiarato sollevato per il pericolo scampato riguardo all’incolumità delle persone. «Tolto il grande spavento di chi ha vissuto questa brutta disavventura – dice il sindaco – sono veramente contento che non sia accaduto nulla di grave alle persone. La farmacia comunale 2 sarà spostata a settembre nel locale in via Marina 8, nel cuore del quartiere Faleriense, occupato fino a qualche tempo fa dal supermercato Vagnoni. La scelta del trasferimento in un’area più visibile e trafficata appare assolutamente appropriata».

Fabio Castori



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ladri in due chalet: danni a valanga Successivo Malore alla guida, il Suv finisce contro il tavolino di un ristorante: tre feriti