Mondolfo, 40enne si schianta con l’auto e rischia di provocare un’esplosione

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Mondolfo (Fano), 23 gennaio 2015 – Ha perso il controllo della sua Dacia alimentata a gpl sradicando un palo della luce, demolendo un muro di recinzione di una casa e, soprattutto, spaccando una conduttura di metano che ha rilasciato nell’aria una notevole quantità di gas.

Paura, ieri verso le 12,30 a Mondolfo, lungo via Cesanense (la strada che dalla Sp 424 porta verso Senigallia), per un incidente che poteva avere conseguenze drammatiche, non solo per il conducente dell’auto, ma anche per i residenti della zona, tanto che è stato necessario far sgomberare per un paio d’ore due abitazioni.

Il pericolo era che la fuoriuscita di gas metano determinasse un’esplosione e, alla fine, è andata bene che anche la macchina (a gpl, appunto) dopo l’urto non si sia incendiata. Sul posto i carabinieri, la polizia municipale, i vigili del fuoco, tecnici dell’Enel e dell’azienda che fornisce il metano, oltre che un’ambulanza del 118 che ha portato l’automobilista (40enne, di Marotta) al San Salvatore di Pesaro dove si trova tutt’ora ricoverato in condizioni non gravi. L’uomo, stava tornando da lavoro e ha perso il controllo del mezzo a causa del fondo stradale bagnato. Nel pomeriggio la situazione è tornata normale.

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Suora di clausura ha mal di pancia All'ospedale partorisce un bebè Successivo Caso Annibali, scintille in aula: chiesta dal pm la conferma di 20 anni per Varani