Montefabbri, la carica dei diecimila al Fiesta Global

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Montefabbri (Pesaro), 31 luglio 2015 – Sono più di diecimila le persone che hanno calcato il selciato del piccolo borgo di Montefabbri nei tre giorni della Fiesta Global, 6mila concentrate nella sola giornata di sabato 25, frantumando ogni record delle scorse edizioni. Il Festival delle Arti globali con i suoi colori, ritmi, suoni, sapori, ha stregato ancora una volta il pubblico con più di venti spettacoli a sera tra artisti di strada, mangiafuoco, trampolieri, statue viventi, burattini e marionette e tanta musica, con artisti di richiamo internazionale: da Eusebio Martinelli, trombettista di Vinicio Capossela, agli Espana Circo Este, spalla di cantanti e gruppi internazionali quali Shaggy e Manu Chao, che hanno reso la serata conclusiva davvero speciale.

Grazie a Fiesta Globàl Giacomo Giardinieri volerà in una capitale europea per aver vinto l’Instagram Challenge #fiestaglobal 2015 con volo offerto da Pulcinella Viaggi di Montecchio, mentre Filippo Biagianti si aggiudica il secondo e il terzo premio, una cena per due persone all’Osteria Etnica Masala di Pesaro e i gadget dell’associazione. Per entrambi il Carlino d’argento, riconoscimento del concorso fotografico a cui hanno partecipato più di 150 scatti sul festival, organizzato in collaborazione con IgersPU e con la media partnership de Il Resto del Carlino. Una delle novità più apprezzate dal pubblico è stata anche lo Street Food Village: più di dieci truck e stand di cibi e birre artigianali da tutto il mondo, con menù che spaziavano dall’africano al bavarese.

Ma Fiesta Globàl è stato molto di più, dai laboratori pomeridiani di danze e percussioni africane, agli stage di acrobatica aerea, dalla classe di kundalini yoga e i laboratori per bambini, ai trekking culturali, tutti partecipatissimi. A completare l’opera la bellezza unica del castello di Montefabbri, eletto tra i 100 più belli d’Italia i suoi 37 abitanti, il coloratissimo mercatino d’artigianato locale e gli allestimenti dell’associazione Tribaleggs, organizzatrice del festival. <I numeri esaltanti di questa edizione ci ripagano di dodici anni di grandi sacrifici e sforzi organizzativi – spiegano i fondatori dell’associazione – Vedere circa 50 volontari dai 16 ai 40 anni lavorare con il sorriso, fieri di far parte di una grande squadra è la nostra massima soddisfazione.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Luca di Paolo, Rinascimento nelle Marche Successivo Macerata, due zingare bloccate dalla polizia Stavano per rubare in una casa a Santa Croce