Montegiorgio, la cavallina albina in passerella all’ippodromo San Paolo

Fonte Il Resto del Carlino
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Montegiorgio (Fermo), 25 agosto 2014 – Erano state promesse grandi emozioni al San Paolo di Montegiorgio per la disputa del campionato italiano guidatori trotto ed il circuito delle stelle, e ad aprire quelle emozioni promesse è stata l’attesa ospite d’onore dell’evento: la cavallina albina.

Un vero fenomeno della natura, di cui tutto il mondo parla, nata da due cavalli scuri in un allevamento situato sotto la Basilica di San Francesco, ieri ha affascinato il numeroso pubblico presente all’ippodromo e richiamato dall’occasione. La cavalla è stata presentata, con grande orgoglio, da Salvatore Mattii, titolare dell’ippodromo San Paolo e anima dell’ippica montegiorgese, e dal titolare dell’allevamento in cui la puledra è nata :Sergio Carfagna che ha rivelato una grande novità «E’ nata – ha detto – da una cavalla gravida arrivata da me e proveniente da un allevamento di Montegiorgio».

La cavalla, è stata partorita il 5 aprile alle 2 del mattino ed è divenuta un fenomeno di grande richiamo per la gente. Non solo, ma secondo Mattii e Carfagna sembrerebbe destinata a divenire simbolo di pace e di rispetto della diversità. A questo scopo, Mattii, ha scritto una lettera a Papa Francesco per fargliene dono. «Siamo in attesa di un contatto con la Curia – ha detto – e proseguiremo certi su questa strada». Alla presentazione della puledra e all’intera manifestazione era presente anche l’onorevole del Pd Edoardo Fanucci firmatario della riforma sull’ippica, un progetto legislativo che consta nella privatizzazione del settore.

«Ho voluto essere presente – ha detto l’onorevole che ha partecipato al circuito delle stelle – per esprimere in prima persona il valore di questa manifestazione, che merita un grande plauso, viste le difficoltà economiche che l’ippica attraversa più di tutti. Sono certo che questo settore debba staccarsi dal vincolo dell’assistenzialismo statale e continuerò ad impegnarmi su questo fronte». A complimentarsi con la famiglia Mattii, per l’organizzazione della manifestazione di respiro nazionale, anche il sindaco di Montegiorgio Armando De Benedetti «Questo evento dà una grande visibilità al nostro paese – ha detto – e per questo ringrazio la famiglia Mattii che non ha mai smesso di credere nel valore di questo sport da avvicinare a tutti, amanti e non dell’ippica».

Dopo essere stata presentata al pubblico, la cavalla albina, alla quale verrà dato il nome l’8 settembre da frate Duilio, con una grande cerimonia che si terrà nell’allevamento di Assisi, è stata protagonista di un vero spettacolo per tutti. E’ stata infatti liberata all’interno di una recinzione dove ha galoppato, scalciato e divertito i tantissimi spettatori, tutti pronti ad immortalare il momento. Il pomeriggio di competizione sportiva e spettacolo al san Paolo è stato presentato in diretta su Rai Tre da Giulia Marini e Mauro Galandrini, mentre l’apertura della manifestazione è stata affidata alla musica del maestro Michele Pecora e alla sua orchestra. 



Precedente A Gradara musica e pugilato salgono sul palco Successivo Dieci e Lotto, gioca un euro e ne vince trentamila. Caccia al fortunato a Chiaravalle