Morto il parroco del Duomo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 9 ottobre 2015 – E’ morto ieri pomeriggio all’età di 64 anni, don Gino Rossini, parroco della Cattedrale di Pesaro.

Ha esalato l’ultimo respiro nella sua abitazione di via Decio Raggi, dove vivevano i genitori, e dove vive ora il fratello Roberto con i figli e nipoti.

Aveva 64 anni compiuti da poco, pesarese doc, elementari al Perticari, poi le medie e quindi l’istituto agrario Cecchi. Poi il richiamo della chiesa e l’entrata in seminario, ad Ancona, perché quello di Fano era in ristrutturazione.

E’ stato vice rettore del Seminario pesarese, vice parroco a Madonna di Loreto, poi segretario di due vescovi ed infine parroco-rettore al Duomo.

«Come va Gino?». Lui rispondeva: «Non ci penso», diceva riferendosi alla malattia. Un sorriso e poi entrava in parrocchia.

Viene ricordato ricordato dagli altri parroci come un amante del bello. Ci teneva alla sua parrocchia e ricordava che il Duomo era la prima chiesa di Pesaro: aveva vietato di affiggire i manifesti funebri sulle mura del sagrato. Anche un grande oratore, per alcuni il più eloquente dei parroci della città.

Certamente un grande sacerdote, un grande parroco, ma sopratutto un uomo che, senza fare tanto chiasso, ha aiutato tantissima gente nel momento del bisogno. Generoso fino al giorno prima di morire, pensando ai sacerdoti anziani.

Oggi alle 18 il rosario, domani in Duomo alle 15 i funerali.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Sassoferrato, operaio resta schiacciato dal muletto e rischia di perdere una gamba Successivo Margherita Principi va forte a X-Factor