Motegi, Valentino Rossi vuole rialzarsi: “Lotta per il 2° posto interessante”

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Tavullia (Pesaro), 7 ottobre 2014 – Dopo la vittoria di Jorge Lorenzo ad Aragon di due settimane fa, il team Movistar Yamaha MotoGP si prepara alla trasferta asiatica, che comincia questo weekend con il Gran Premio del Giappone. Reduce da una violenta caduta ad Aragon durante le prime fasi della gara della classe regina, Valentino Rossi arriva a Motegi senza alcun problema fisico e con la voglia di rifarsi e riprendersi la seconda posizione in classifica. Su questo tracciato, il nove-volte Campione del Mondo può vantare un palmares di 2 vittorie (2001 e 2008), 6 secondi posti e 1 terzo.

“Aragon è stato un weekend di gara molto difficile, ma ci sono stati anche molti aspetti positivi. Innanzitutto, la moto andava molto bene domenica. Mi sono sentito subito a mio agio, non appena sono arrivato in griglia. Nei primi giri sono stato in grado di fare buoni sorpassi e stare al passo dei primi tre. Il mio team ha fatto davvero un buon lavoro”, spiega Rossi.

“Un’altra cosa positiva è che non mi sono fatto niente – prosegue Rossi -, a parte il grande mal di testa giorni successivi. Ora non vedo l’ora di affrontare queste tre gare asiatiche; la lotta per il secondo posto sta diventando interessante, cercheremo di ottenere il miglior risultato possibile! Il Giappone non è una delle mie piste preferite, ma non lo era neanche Aragon, eppure siamo andati molto bene. Vedremo. E’ il GP di casa Yamaha e noi faremo del nostro meglio per ottenere un buon risultato”.

Dopo un fine settimana strepitoso al MotorLand, anche Jorge Lorenzo è entusiasta di tornare sulla pista giapponese. Il maiorchino proverà a bissare la prestazione dello scorso anno con un’altra vittoria. Nel corso degli ultimi sei anni, lo spagnolo è salito sul podio di Motegi quattro volte, vincendo nel 2009 e nel 2013, classificandosi al secondo posto nel 2011 e 2012.

“Prima di tutto vorrei dire che è stata una sensazione fantastica per me vincere in casa ad Aragon. Siamo stati in grado di gestire una gara difficile e cogliere la prima vittoria della stagione 2014, incredibile specie dopo un inizio deludente. Abbiamo risolto molti problemi durante il fine settimana e tutta la squadra ha fatto un ottimo lavoro alla domenica. Ora ci aspetta il Giappone, un Paese che amo per tanti motivi. Conservo dei bellissimi ricordi dell’anno scorso, quando abbiamo sorpreso tutti vincendo in casa dei nostri rivali: speriamo di poter ripetere ancora un altro fine settimana perfetto”.



 

Precedente Tensione con i profughi. Scattano le denunce Successivo Malore alla guida, si schianta contro un’altra auto: è grave