Muore a 31 anni durante la festa del suo compleanno

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 14 marzo 2015 - E’ morto giovedì, nel giorno del suo compleanno, durante i festeggiamenti che si tenevano in casa. Daniele Campobassi, 31 anni, abitava con i genitori Bruno e Gloria Orciani a Torrette in via Tronto al civico 6. A portarselo via, una sclerodermia sistemica che non ha avuto pietà per lui in quella che sarebbe invece dovuta essere una giornata tutta da festeggiare. Un destino crudele perché non solo giovedì era il giorno del suo compleanno, ma anche quello della sua fidanzata Orietta Papa. La giornata sarebbe dovuta andare in tutt’altra maniera e così, infatti, sembrava procedere.

Il giovane ha avuto però un malore proprio mentre si svolgevano i festeggiamenti per i due compleanni, tutti riuniti a casa con la famiglia. La tragedia si è consumata attorno alle 21.30, dopo un improvviso arresto cardiaco. Subito soccorso, a nulla però sono purtroppo servite le manovre rianimatorie dei soccorritori del 118 intervenuti sul posto subito dopo la chiamata.

Daniele era molto conosciuto nel quartiere di Torrette dove aveva vissuto anche la propria infanzia, giocando nelle vie sotto casa, e aveva pure superato un momento difficile quando, da piccolo, venne investito. Un incidente dal quale ne uscì dopo un periodo di coma e l’asportazione della milza. Una persona gentile nei modi e con tanto entusiasmo e voglia di vivere. Dopo gli studi alberghieri, aveva voluto aprire un bar nel quartiere del Piano, in via Scrima. L’aveva chiamato il ‘Boom Bar’. Qui lavorava insieme ai genitori. Quel locale, situato proprio di fronte alla sede della Seconda Circoscrizione, era il suo ‘gioiellino’ dal quale poi si era dovuto purtroppo separare circa due anni fa, a seguito dell’aggravarsi della malattia che pian piano avanzava sempre di più. Ma la passione e la voglia di fare, nonostante ciò, non gli mancavano affatto.

Oltre al bar, c’era anche l’hobby per la fotografia. Una passione per la quale andava orgoglioso tanto che anche nel proprio profilo Facebook aveva inserito l’abbreviazione ‘Ph’: photographer. Una passione che non era un semplice passatempo ma un vero e proprio interesse che lo aveva spinto ad iscriversi e a frequentare anche un corso per affinare la tecnica e perfezionarsi. Alcuni lavori che definiva ‘esercitazioni’ li condivideva sul profilo del social network mostrando pian piano i grossi passi che faceva, immortalando scorci della città o giocando con i colori ed i filtri.

Una malattia, quella che lo ha colpito, molto rara e la cui aspettativa di vita purtroppo raramente supera i cinque anni. Anche per questo motivo il cugino di Daniele, Cristian Belvederesi, ha voluto iniziare una raccolta fondi in sua memoria per sostenere la lotta alla sclerodermia. I funerali di Daniele Campobassi si svolgeranno questa mattina, alle ore 10, presso la parrocchia di Torrette in via Metauro.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ventiquattro dosi di droga in tasca, denunciato Successivo Rubano 40mila euro di pelli, ma il furgone va in avaria. E’ caccia all’uomo