Musica in lutto, è morto Keith Emerson

Keith-Emerson-675x905-675x905

Il Borghigiano il blog di Fabriano e delle Marche

“Il tastierista” è morto nella sua casa di Santa Monica, in California. “Chiediamo di rispettare la privacy e il dolore della famiglia” scrive la banda sul profilo Facebook. Tra gli anni ’60 e ’70 fu uno dei massimi interpreti del progressive rock, fusione dei generi più diversi tra cui rock and roll, classica, jazz e world music.

Un mito della musica, un’altra icona del Rock che se ne va. È morto all’età di 71 anniKeith Emerson, tastierista degli Emerson Lake&Palmer. Emerson è morto nella sua casa di Santa Monica, in California. “Chiediamo di rispettare la privacy e il dolore della famiglia” scrive il gruppo sulla sua pagina Facebook.

Tra gli anni ’60 e ’70 fu uno dei massimi interpreti del progressive rock, fusione dei generi più diversi tra cui rock and roll, classica, jazz e world music. Emerson, anima di due gruppi leggendari come The Nice ed Emerson, Lake & Palmer, amava anche esibirsi in Italia. Per il pubblico italiano il grande Rock è incarnato, insieme ai Pink Floyd, Deep Purple, Genesis,Queen, proprio dagli Emerson, Lake & Palmer. Negli anni ruggenti dei colossal live di Emerson, Lake&Palmer, aggrediva  le tastiere a coltellate: chi ha visto quei concerti ricorderà che gli strumenti erano dotati di apposite fessure per ospitare le lame.

Decine di milioni di dischi venduti e centinaia di concerti sold-out in tutto il pianeta. Album come ‘‘Tarkus”, ”Brain Salad Surgery”, ”Works” diventano dei classici che ancora oggi sono pilastri fondamentali della musica mondiale.

Notizia riferita dal Fatto Quotidiano 

Precedente Osimo si ferma per l'addio a Nico Partite rinviate, omaggio al portiere Successivo Frana a Quintodecimo, le foto. Tragedia sfiorata per tre famiglie