Natale al buio, i commercianti comprano addobbi e luci

luminarie natale

Fabriano – IMMACOLATA al buio per la prima volta in città. Non solo niente luminarie fisiche in centro né videoproiezioni sui plessi dell’area storica che inizieranno nel fine settimana. Non ci sarà, infatti, nemmeno il maxi albero di Natale, un abete da dieci metri che per problemi logistici arriverà in centro non prima di domani. «In tutti i modi – afferma l’assessore Mario Paglialunga – abbiamo provato a trovare la maniera di portarlo a Fabriano dalle campagne di Esanataglia in tempo per la festività dell’8 dicembre. Purtroppo non ci siamo riusciti». Serve, infatti, un mezzo di trasporto speciale per provvedere al trasferimento non reperibile prima di domani stante la festività odierna e così l’Immacolata fabrianese è chiamata ad aggrapparsi ad eventi un tempo collaterali. In particolare ieri pomeriggio ad animare piazza del Comune ci penseranno gli operatori del gruppo ‘La valigia delle meraviglie’ con lo spettacolo di circo-teatro dedicato ai bambini, mentre la filodiffusione di brani natalizi verrà preparata dai dj della locale emittente Radio Gold. Anche i commercianti hanno fatto la loro parte tenendo aperti i negozi, la stragrande maggioranza dei quali sin dalla mattina di ieri. Proprio i negozianti del centro storico, tra l’altro, si sono fatti carico delle spese di acquisto, addobbo e installazione dell’albero natalizio che a questo punto dovrebbe essere acceso nel weekend in concomitanza con il debutto delle videoproiezioni. Notizia riferita da Alessandro Di Marco – IL RESTO DEL CARLINO DI FABRIANO

Precedente Ascoli, corali e bande in concerto per Natale e fino a metà gennaio Successivo Il presidente Boccia sui salvataggi bancari "Più che aiuto umanitario è buon senso"