Nelle reti da pesca resta impigliata una bomba della guerra

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 17 luglio 2015 – Un peschereccio della marineria anconetana ha accidentalmente pescato un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale, una bomba antinave. I marinai se ne sono accorti mentre ripulivano le reti e appena la Capitaneria di Porto di Ancona ha ricevuto la segnalazione, è immediatamente intervenuta sul tratto di banchina interessato, nei pressi della calata Mandracchio del porto di Ancona, provvedendo a interdire l’area con l’ausilio delle Forze di Polizia.

È stato quindi disposto l’intervento del nucleo Sdai della Marina Militare di Ancona. Si tratta di «granata d’artiglieria antinave» risalente al secondo conflitto mondiale di considerevoli dimensioni: circa 60 cm x 15 cm. L’ordigno è stato trasferito in zona di sicurezza per essere successivamente fatto brillare al largo del porto di Ancona.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Carpegna, weekend di gusto con la ‘Festa del Prosciutto’ Successivo Prende a martellate un senzatetto: arrestato per tentato omicidio