Netturbino ebbro sbatte contro auto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 21 marzo 2016 – URTA con il suo mezzo una macchina in pieno centro, e quando i vigili gli fanno l’alcol test emerge un valore da paura: 3 grammi di alcol per litro nel sangue, sei volte il consentito. A complicare le cose, il fatto che la persona ebbra al volante non era un privato. Ma un netturbino della nuova ditta, che, al posto della Sangalli, da alcune settimane pulisce la città dopo l’accordo stipulato con il Comune. Per questo suo ruolo, cioè come guidatore di mezzo professionale, al conducente il Codice della strada non permette neanche il limite dello 0,5, ma è imposto lo zero, come succede ai neo-patentati.

SUCCEDE tutto giovedì sera, intorno alle ore 8. Quando l’uomo sta procedendo con il suo mezzo in via Luca della Robbia, più o meno all’altezza del Job. Qui il mezzo sbanda, come se appunto il conducente non riuscisse a tenerlo bene in carreggiata, e va a colpire danneggiandola una Toyota regolarmente parcheggiata sulla strada. Il caso vuole che in quel momento tre persone, che quindi diventano tre testimoni oculari, vedano tutto lo svolgersi del fatto. Chiamano la polizia municipale, gli agenti sono sul posto pochi minuti dopo. Trovano il netturbino una cinquantina di metri più avanti. Non è che stava scappando. Proseguiva come se nulla fosse. Lo fermano. Sentono la forte puzza di alcol provenire dall’alito. Gli fanno prima un pre-test, poi l’etilometro, che dà il risultato già detto: un valore di 3 nel sangue. Lui, visti i valori, è nonostante tutto abbastanza vigile da negare l’evidenza: «Non ho sbattuto contro nessun veicolo».

I VIGILI lo identificano, sequestrano il mezzo per riconsegnarlo alla ditta, e riaccompagnano l’uomo a casa. Il suo turno, che era iniziato alle 19,30, viene proseguito da un collega.

ale.maz.

 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Il Borghigiano - Di chi è il compleanno?..... Successivo Muore a 20 anni stroncata da un malore durante una maratona