No all’ATA di Emanuele Rossi -Sel Bene Comune-

Emanuele Rossi: ‘No all’ATA, riprendiamoci la democrazia’

immagineOggi in consiglio comunale si voterà la costituzione dell’ATA per la gestione dei rifiuti. Quest’atto è imposto dalla giunta Regionale ai Comuni che, se anche decidessero di non aderire, votando no, si vedebrebbero espropriati della loro libertà in quanto arriverà un commissario a termine che firmerà l’atto in sostituzione del Sindaco.Questa a mio avviso non è democrazia. Da consigliere Comunale e cittadino mi sento offeso sapendo che mi si chiede un voto che non conterà nulla. Non è neanche democratico portare un atto di tal portata, anche economica, in consiglio comunale senza aver informato la collettività. Quattro giorni di preavviso sono una vergogna. I cittadini di Fabriano, in larga parte, non sanno nulla dell’ ATA e delle sue funzioni, non è stato neanche possibile fare un dibattito cittadino sulla questione in quanto di questo atto, di sostanziale importanza, non si conosceva praticamente nulla fino a quando non è arrivata la diffida della Regione per accelerare la sua ratifica.

Oltre al metodo è anche una questione di merito: se quest’atto domani verrà votato il Comune di Fabriano, la collettività, il consiglio comunale non avranno più voce in capitolo sulla gestione del ciclo dei rifiuti. Bisogna avere il coraggio, a mio avviso, di dire No a scelte imposte dall’alto, senza dibattito, che mortificano un territorio. Il Sindaco Sagramola dovrebbe far sentire la propria voce, fare una battaglia contro questa imposizione, invece di trincerarsi dietro la filiera istituzionale che va da lui a Spacca.

da Emanuele Rossi

     Sel-Fabriano Bene Comune

Convocazione del Consiglio Comunale oggi 04/10/2012 alle ore 15.30

Per seguirlo in diretta

www.piazzalta.it

Precedente Fabriano: Teatro Gentile, presentata la stagione 2012-2013 Successivo Ponte dell'Aèra, continua la raccolta firme per 'Luoghi del cuore 2012'