Non c’è storia, l’Ancona asfalta la Lucchese

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 27 febbraio 2016 – Un gol all’inizio e due a fine partita e la pratica Lucchese è liquidata. L’Ancona torna alla vittoria dopo tre pareggi consecutivi con un 3-0 autoritario siglato da Di Ceglie al quarto del primo tempo, da Bussi, appena entrato, a due minuti dal novantesimo, e da Cognigni in pieno recupero. Nel mezzo la formazione di Cornacchini ha dominato nel primo tempo, sprecando un paio di occasioni e colpendo anche una traversa, ancora con Di Ceglie; quindi ha sofferto, ma retto senza correre particolari rischi nella ripresa. Ciò nonostante Cognigni e Casiraghi hanno avuto due chance a tu per tu col portiere ospite Mengoni. La Lucchese protesta per un tocco di mano in area di rigore di Radi, per l’arbitro non ci sono stati gli estremi della volontarietà. Con questi tre punti i dorici si avvicinano a Pisa, in campo lunedì, e Maceratese che giocherà domani pomeriggio alle 17.30 a Teramo.

ANCONA (3-5-2): Lori; Parodi, Radi, Paoli; Cazzola (Di Dio dal 26° st), Casiraghi (Bussi dal 42° st), Hamlili, Di Ceglie, Pedrelli; Cognigni, Libertazzi (Bambozzi dal 7° st). A disp.: Polizzi, Di Sabatino, Gelonese, Velocci, Salciccia, Montagnoli, Adamo, Di Dio. All. Cornacchini.

LUCCHESE (4-3-1-2): Mengoni; Altobello, Espeche, Lorenzini (Palomeque dal 33° pt), Benvenga; Calcagni (Bragadin dal 19° st), Monacizzo, Botta (Nolé dal 32° st); Terrani; Pozzebon, Maritato. A disp.: Di Masi, Maini, Ashong, Melli, Nottoli, Marchesi, Bianconi, Ferrara. All. Baldini

Arbitro: Massimi di Termoli Reti: Di Ceglie 4° pt; Bussi 43° st, Cognigni al 48° st

Note: 1224 spettatori, 424 paganti. Ammoniti: Di Dio (A); Lorenzini (L). Espulsi: il dg della Lucchese Giovanni Galli e un giocatore della panchina. Angoli: 5-4. Recupero: 1 minuto pt; 3 minuti st.

Andrea Fiano

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Inaugurata Rsa 'Bartolini' a Mondolfo Successivo Mamma Rosalyne non è potuta andare al funerale di Jennifer e Arianna