Non paga gli alimenti all’ex marito Arrestata, sconterà un mese in carcere

Fonte il Messaggero

 

ANCONA-Non paga gli alimenti all’ex marito, arrestata. Dovrà restare un mese in carcere. Caso giudiziario probabilmente con pochissimi precedenti in Italia. Una donna di 41 anni, anconetana, si trova da stasera rinchiusa nel carcere femminile di Villa Fastiggi in esecuzione di un provvedimento definitivo del Tribunale. Dal 2006, stando alle prime notizie trapelate, non pagava gli alimenti al suo consorte. Una somma di 250 euro al mese. Una vicenda delicata che vede coinvolti anche i due figli della coppia, minorenni, motivo per cui il Messaggero non riporta le generalità dell’arrestata. Lei sarebbe stata insolvente anche del 50% delle spese previste per il mantenimento dei bambini. L’anconetana dovrà restare dietro le sbarre per un mese, in base all’ordinanza del Tribunale. Un caso quasi unico in Italia dove le cronache giudiziarie si sono spesso trovate a parlare di arresti di padri e mariti insolventi e quasi mai di madri e mogli. La vicenda ha inizio nel 2005, quando la coppia decide di separarsi. Lei se ne va di casa. I bambini sono piccoli, interviene il tribunale del Minori. I figli vengono affidati al padre. La famiglia si divide. Tra moglie e marito inizia la guerra degli alimenti. Stando alle prime notizie trapelate dal carcere è la moglie che deve versare una somma, tutti i mesi, all’ex marito. In tutto 250 euro. Ma la 41enne, anche per difficoltà economiche, non adempie all’obbligo e così il padre dei suo figli la denuncia, nel 2006. Non solo non arriva l’assegno al coniuge ma anche quello per le spese che l’ex marito affronta per la crescita dei bambini. Inizia una battaglia legale culminata ieri con il provvedimento dell’arresto di lei per insolvenza. Dopo la notifica dell’atto la donna è stata portata dalla Polizia nel carcere femminile pesarese.

Precedente Costi della Politica -Sul Web la guerra dei gettoni- Successivo Ruba 11mila euro ad un anziano e sparisce nel nulla: badante nei guai