Nuovo vertice tra Best e Regione

best

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG DELLE MARCHE – CERRETO D’ESI – NUOVO VERTICE nel pomeriggio ad Ancona in Regione sul rischio dei 55 licenziamenti allo stabilimento della Best di Cerreto d’Esi che conta in tutto duecento lavoratori. Alle 14 l’incontro tra la Regione e il management dell’azienda a seguire quello con gli stessi dirigenti e i sindacati, anche se al momento i margini per trovare un’intesa dopo due mesi di serrata trattativa sembrano molto ristretti. Il problema principale è legato alla spaccatura tra lavoratori e sindacati avvenuta la scorsa settimana quando i dipendenti della Best hanno detto no alla proposta alternativa delle parti sociali. Il 40% dei dipendenti dell’impresa di cappe aspiranti ha infatti detto no al documento che prevedeva 35 dimissioni volontarie entro due anni incentivate da una buonuscita superiore ai 40 mila euro per ogni lavoratore che se ne va. Qualora non si fosse raggiunto il quorum in coda al biennio gli altri dipendenti si sarebbero parzialmente ridotti l’orario di lavoro fino a raggiungere il tetto di risparmio complessivo richiesto dall’azienda. Notizia riferita dal Resto del Carlino di Fabriano

Precedente Inaugurata la nuova caserma della Guardia di Finanza Successivo Fuga di gas, chiusa via Villafranca