Oasi e Globo, niente separazione di parcheggi e viabilità (per ora)

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Porto San Giorgio (Fermo), 11 ottobre 2014 – Magazzini Gabrielli può continuare a tenere uniti i parcheggi e la viabilità tra Oasi e Globo fino al 5 marzo 2015, quando il tribunale esaminerà la questione nel merito: in soldoni questa la decisione con cui il Tar nell’udienza di venerdì ha sospeso l’efficacia, seppure a tempo determinato, dell’ordinanza con cui il Comune aveva ingiunto a Gabrielli il rispetto delle prescrizioni date al momento dell’apertura del Globo, separando i parcheggi e la viabilità tra Oasi e Globo perché, restando uniti i servizi, costituirebbero non le due medie strutture concesse, bensì una grande distribuzione non autorizzata, quindi abusiva.

L’ordinanza, datata 26 giugno, dava 90 giorni di tempo per provvedere. “Decorso infruttuosamente tale termine – recitava – saranno acquisiti al patrimonio del Comune il bene e l’area di sedime della struttura di vendita non conforme al titolo abilitativo rilasciato”. Il mancato rispetto dell’ordinanza, cioè, avrebbe comportato l’acquisizione da parte del Comune della struttura Globo.

Un’altra ordinanza per ingiungere la separazione dei servizi era stata emanata nel novembre del 2013. In quel caso l’inosservanza sarebbe stata punita con la chiusura di Oasi e Globo. Queste si rivolsero al Tar, il quale, pur concedendo la sospensiva, dispose che si sarebbero dovute comunque conformare in un congruo lasso di tempo, oppure, in alternativa, avrebbero potuto chiedere il rilascio di una variante urbanistica. Loro non si sono adeguate e il Comune ha ritenuto non concedibile la variante, o meglio, la sanatoria perché questa è stata richiesta. Al diniego della sanatoria e contro la seconda ordinanza del giugno scorso, Magazzini Gabrielli ha promosso un altro ricorso al Tar, il quale ha deliberato come sopra riferito, vale a dire sospendendo la validità dell’ordinanza fino al 5 marzo 2015.

di Silvio Sebastiani



 

Precedente Picchia la fidanzata in centro ​e si scaglia contro i carabinieri Successivo Forzano il posto di blocco I ladri fuggono a piedi