Oculista trovato morto in casa: indagato il ragazzo che lo investì un anno fa

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Macerata, 13 ottobre 2014 – C’è un indagato per la morte di Flavio Vissani, l’oculista maceratese di 59 anni trovato senza vita in casa dal figlio la scorsa settimana. Oggi si è tenuta l’autopsia che ha escluso l’infarto come causa del decesso.

Ora, dunque, potrebbe essere chiamato a rispondere della tragedia il ventenne maceratese che il 31 agosto 2013 investì con l’auto Vissani. L’incidente causò lesioni molto gravi al medico: Vissani, ricoverato a Torrette per mesi, rimase in coma a lungo e le conseguenze si trascinarono per parecchio tempo. Ora il sospetto è che la sua morte possa essere ricollegata all’investimento dell’anno scorso, per questo il sostituto procuratore Cristina Polenzani ha aperto un fascicolo ipotizzando il reato di omicidio colposo.

Per fare chiarezza sull’accaduto, la procura ha disposto appunto l’autopsia, affidata al dottor Antonio Tombolini. Sui prelievi saranno condotte una serie di analisi specifiche per risalire alla causa della morte. Ma già da un primo controllo sarebbe stato escluso l’infarto. Il medico, dirigente dell’ambulatorio oculistico a Santa Croce, era molto conosciuto e stimato in città, così come sua moglie, la veterinaria Caterina Pennesi. L’uomo lascia anche due figli.



 

Precedente Malore al funerale dell'amico: ricoverato, è grave Successivo Un Sms agli amici, poi si è sparato Commerciante suicida in un parcheggio