Omicidio Brandi: la Cassazione conferma i 30 anni a Muscolini

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Tolentino (Macerata), 25 settembre 2014 – Anche la Cassazione ha confermato la condanna a trenta anni di reclusione per Sauro Muscolini, il tolentinate di 42 anni accusato dell’omicidio di Felice Brandi. La stessa pena era stata prevista in primo grado e confermata in appello, e ormai è definitiva.

Il fatto avvenne a Tolentino il 30 luglio del 2010: il corpo di Brandi venne trovato senza vita in casa sua, in via Filelfo, trafitto da 24 coltellate. Le indagini, nel sottobosco di Tolentino, arrivarono a Muscolini, tossicodipendente e amico della vittima: una donna disse che Muscolini le aveva dato una busta da nascondere, e dentro c’erano vestiti e un coltello sporchi di sangue.Il tolentinate ha sempre detto di non aver ucciso l’amico, di averlo trovato già cadavere in casa sua. Ma la sua tesi non è mai stata creduta.

Gli avvocati difensori Pierlorenzo Ariozzi e Roberta Barabucci annunciano comunque che, dopo aver letto le motivazioni della sentenza della Cassazione, valuteranno il ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo.



 

Precedente Schianto contro l’auto, il casco vola decine di metri più in là: ferito scooterista Successivo Uxoricidio, una figlia si schierò con il padre: "Per favore, dovete difenderlo"