Omicidio di Chiaravalle, il pensionato ucciso subito con quattro colpi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Chiaravalle (Ancona), 29 dicembre 2014 – Giancarlo Sartini sarebbe stato subito ucciso dall’aggressore, che poi ha frugato tutta la casa probabilmente alla ricerca di oggetti di valore.

A suggerirlo sarebbero le tracce di sangue trovate in tutta la casa, segno che il presunto ladro ha agito con le mani sporche del sangue della sua vittima. Resta però un rebus la ferocia dell’assassino, che ha infierito contro una vittima pressoché inerme: Sartini aveva difficoltà a muoversi e a respirare e sarebbe stato colpito mentre era coricato a letto.

Sono i primi risultati degli accertamenti scientifici dell’appartamento di via Circonvallazione 23 , a Chiaravalle, dove sabato mattina è stato trovato senza vita il corpo del 53enne, ucciso con quattro colpi alla testa sferrati con un oggetto contundente di grandi dimensioni e spigoloso, forse un piede di porco o una mazzetta. Stamattina l’abitazione è stata perquisita dai carabinieri, che hanno confermato l’assenza di oggetti in oro, portafogli e cellulare .  



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente «Sito Unesco a rischio senza il Piano Strategico» Successivo Traghetto, attesa ad Ancona una nave con i naufraghi del Norman Atlantic