Omicidio di via Crivelli, trovato a casa di lui il biglietto-confessione: "Li ho uccisi io"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 9 novembre 2015 -  Un biglietto-confessione è stato trovato a casa del 18enne accusato, insieme alla fidanzatina 16enne, di aver ucciso la madre di lei e «Confesso l’omicidio di Fabio Giacconi e Roberta Pierini». È la frase scritta da Antonio Tagliata in un biglietto sequestratogli in casa dopo il fermo. «Ero sicuro che sarei morto – si sarebbe giustificato il giovane nell’interrogatorio -,ho scritto il biglietto per proteggere mio padre, che ha avuto problemi con la giustizia».

 Martedì l’udienza di convalida per Antonio Tagliata, 18 anni, in stato di fermo, con la sedicenne, per l’omicidio della madre della giovane, Roberta Pierini e il ferimento appunto dell’uomo (FOTO).

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Biglietto di Antonio, 'li ammazzo' Successivo Ancona, prima di sparare Antonio aveva già scritto la confessione