Omicidio in zona mare, benzinaio inseguito e freddato con 7 colpi

Carlino

Uno o due uomini gli hanno sparato sette colpi di pistola alla testa e alla schiena. La vittima si chiama Andrea Ferri. Indagano i carabinieri

Pesaro, 4 giugno 2013 – Omicidio nella notte in zona mare a Pesaro. Uno o due uomini hanno inseguito e ucciso un benzinaio, Andrea Ferri 51 anni, titolare di 3 distributori. L’uomo è stato raggiunto da 7 colpi di pistola, probabilmente una cal. 7,65. La vittima ha tentato di fuggire dopo aver abbandonato il suo suv BmwX6 ma è stato raggiunto e ucciso dai due con colpi alla schiena e alla testa. Tutto è successo intorno alle 2.30 della scorsa notte in via Paterni all’altezza del civico 23. La vittima, incensurata, viveva in casa con l’anziana madre. La notte scorsa, sembra fosse appena uscito da un’abitazione di via Paterni. Secondo i carabinieri, proprio davanti a quella casa lo stava aspettando il suo assassino, nascosto in un cantiere edile situato di fronte al luogo dove aveva parcheggiato l’auto.
Secondo quanto appreso, l’agguato sarebbe durato pochissimi secondi: appena Ferri si è messo alla guida dell’auto, e’ stato raggiunto da un colpo di pistola, sparato dal finestrino anteriore destro. Per gli inquirenti, e’ uno di quelli che gli sarebbe stato fatale. Nonostante fosse seriamente ferito, avrebbe provato a scendere dall’auto per cercare una via di fuga, ma il suo assassino avrebbe girato intorno al veicolo, continuando a sparare fino a quando non lo ha visto cadere esanime in terra, lungo il marciapiede. Sette colpi di pistola, con ogni probabilita’ calibro 7.65, di cui uno solo non andato a segno, incastrandosi nel montante del suv, i cui quattro finestrini laterali sono stati tutti infranti dai proiettili.
Proprio la macchina della vittima potrebbe dare una mano agli inquirenti che stanno seguendo le indagini. Il killer, dopo aver sparato, si sarebbe messo al volante della vittima e l’avrebbe guidata fino a Viale della Vittoria, poche centinaia di metri dal luogo dell’agguato, per poi abbandonarla. La scientifica e’ alla ricerca di eventuali impronte e tracce lasciate all’interno del suv, mentre si lavora anche a ricostruire gli spostamenti di Ferri prima di essere ucciso.
Tra le piste battute, gli investigatori non escludono anche quella di un omicidio passionale.

Cellulari Usati
SCATOLE CARTONE IN PRONTA CONSEGNA!!! www.semprepronte.it

Precedente Claudio Biondi:L'efficenza dell'amministrazione Sagramola Successivo Asfalti e lampioni rifatti: lavoro per le aziende