Omicidio-suicidio, i Paoletti: «Una vicenda che ha sconfitto tutti»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Recanati (Macerata), 16 febbraio 2016 – «Non ci sono vincitori né vinti, giustizia o ingiustizia: da questa vicenda usciamo tutti sconfitti». Lo dicono, tramite l’avvocato Alessandra Perticarà, Giuseppe e Nicola Paoletti, padre e fratello di Laura, la giovane mamma che sabato ha sparato al figlio di 7 anni e poi si è tolta la vita. I familiari della donna intendono smentire categoricamente che le dichiarazioni pervenute agli organi di informazione provengano da loro. «In questo momento – prosegue l’avvocato – sono nel più profondo dolore e silenzio, e gradirebbero che nessuno facesse dichiarazioni in merito all’accaduto , soprattutto se volte a fomentare odi e rancori». I familiari di Laura per ora parleranno solo attraverso il legale, che per altro tiene personalmente a ringraziare Lorenzo Lucaroni «che nonostante il dolore comprensibile causato dall’accaduto, ha comunque teso una mano alla famiglia di Laura consentendo espressamente a che si potessero svolgere insieme i funerali di madre e figlio, e che gli stessi vengano tumulati insieme. Un gesto di estremo amore del quale lo ringrazio. Voglio anche invitare tutti a evitare strumentalizzazioni, in un momento in cui c’è bisogno solo di pace e riflessione».

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fermo, avvocatessa scomparsa le ricerche portano a Civitanova Successivo S'allontana da casa in pigiama,ritrovato