Operai dell’Indesit in Piazza del Comune con la Camusso

Listener
Operai Indesit in Piazza del Comune 18/06/2013
(Foto in alto Susanna Camusso mentre parla ai manifestanti) © il Borghigiano

IL BORGHIGIANO wh

Il Borghigiano

Susanna Camusso poco più di un ora fa, sotto un sole cocente, ha concluso un grande discorso etico di grandi valori politici, sindacali e dei valori legati alla famiglia che sono indissolvibili e unici. La lotta continua e, i sindacati saranno vicini agli operai Indesit nell’appoggio continuo e diretto. “Il Governo -ha aggiunto la Camusso-: deve aiutare le famiglie in difficoltà dovuta alla crisi, deve aiutare città industrializzate come Fabriano ed altre realtà simili a risollevarsi per dare un futuro migliore anche ai nostri figli, un aiuto deciso e forte”. L’ Indesit «non ha necessità di fare quello che ha deciso, ma loro sono i primi ad aver scommesso sul fallimento del Paese della nostra Italia, pur sapendo che sono loro a determinare con le loro scelte un percorso di ulteriore crisi: “dovete trovare il coraggio di scommettere su questo Paese!». Così Susanna Camusso ha messo il timbro, la sua effige sulla crisi del nostro territorio. «Il paradosso – ha poi aggiunto -“questa azienda va ad incentivare gli investimenti in un Paese come la Turchia dove ai giovani non viene concesso neanche di manifestare»

Poi sul finire del suo discorso, ha esternato sull’IMU: “E giusto che chi ha la seconda e la terza casa le paghi, le paghi senza dover ancora chiedere alle famiglie che sono in affitto o hanno una casa“.

Questo è stato un breve sunto, domani, pubblicheremo altri articoli su questa manifestazione.

In qualità di Blogger mi sento di esprimere la mia più totale solidarietà agli operai dell’Indesit, come va, la mia più totale solidarietà anche agli Operai della Tecnowind, della Best, della Ex Ardo, della Cotton Club e di tutte le realtà Fabrianesi sia di piccoli imprenditori, artigiani, negozianti, ristoratori, commercianti ecc, che per colpa della crisi, hanno chiuso i battenti. A tutti questi ultimi, va la mia massima attenzione in quanto sono stati i primi a cadere sotto i colpi della crisi e MAI NESSUNO e dico nessuno non ha dato mai spazio ne sui giornali ne sui telegiornali. Certe volte è allucinante rendersi conto, solo ora  che ci sia la crisi, quando è gia da tempo che molti imprenditori, hanno abbandonato il campo, lasciando vuoti incolmabili di grande esperienza e tenacia e che penso, mai più possano rimettersi in gioco in questa nostra Italia che spero di cuore non decada più di quanto già la politica stessa stià  facendo non trovando soluzioni adeguate per dare a tutti una nuova luce ed una nuova speranza.

IL BORGHIGIANO

CAV ANDREA POETA

2013-06-18_14.21.25
Foto della Piazza del Comune “occupata” dagli Operai Indesit © il Borghigiano

© il Borghigiano

 

 

Precedente Il 21 Giugno 2013 ore 17.30 Oratorio della Carità Fabriano: Presentazione del romanzo “SCARPETTE BIANCHE” di Arturo Bernava Successivo Palio: Corteo Futurista