Operaio trovato morto in hotel, presi gli spacciatori della dose letale

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Macerata, 6 ottobre 2014 – Individuati dai carabinieri di Tolentino gli spacciatori che procurarono la dose mortale all’operaio di San Severino Marche, Salvatore De Tullio, 41 anni, ritrovato cadavere dalla fidanzata in una stanza di un B&B. Su mandato del Gip di Camerino, i carabinieri hanno rinchiuso in carcere Fabio Tesei, 30 anni, operaio, e Cristina Mercuri, 33, barista, residenti a Loro Piceno ( Macerata). E’ stato messo invece agli arresti domiciliari Rossano Grisognani, 40 anni, anche lui operaio, residente a Ripe San Ginesio.



 

Precedente Il Giro d’Italia fa tappa a Civitanova Successivo "Ho l’Africa nel cuore": sabato il premio all’ex ministro Kienge