Palas per la Lube, nuovo rinvio. E i biancorossi tornano a Macerata

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Civitanova Marche, 23 settembre 2014 – Slitta ancora la data di consegna del palasport. Stavolta di un mese. Un rinvio tira l’altro. La prima data era stata fissata per il 31 agosto, tanto che all’apoca il presidente del consiglio comunale civitanovese, Ivo Costamagna, sottolineò con ironia la coincidenza con la festa di San Giuliano, patrono maceratese. E il vicesindaco Silenzi disse: “La data del 31 agosto è perentoria, altrimenti salta tutta l’operazione”.

E invece non è saltato niente, semplicemente c’è stata la prima proroga al 19 ottobre. Ma non è bastato, e dunque ora si passa al 20 novembre. Data ovviamente improrogabile come le altre. Il problema stavolta è legato al tetto, che va modificato rispetto al progetto. Intanto la Lube ha già deciso che le prime partite di campionato si giocheranno al Fontescodella di Macerata, la casa storica dei biancorossi. Ma il problema, al momento, è legato alla campagna abbonamenti. Come farla partire in assenza del palas? E infatti è tutto bloccato.



 

Precedente Jesi, finisce il turno e muore alla Fiat Trattori davanti alla macchina del caffè Successivo Ex A. Merloni, decreto Cig in deroga