Palio delle Contrade: vince "La Croce", benedetta dalla fortuna

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino) 31 agosto 2015 – “Benvenuti al Palio delle Contrade 2015 (FOTO), la rievocazione organizzata dal gruppo storico “La Pandolfaccia” di Fano che in questa seconda edizione ripropone un evento memorabile nella splendida pineta di Ponte Metauro. Vi farà vivere un’esperienza unica nel suo genere degli usi e costumi del Medioevo tra cortigiani, armati, cavalieri, arcieri, popolani ed artigiani della corte di Pandolfo Malatesta, che regnò sulla città di Fano dal 1370 al 1427″ si leggeva nel depliant, corredato di cartina con eventi per grandi e piccini e punti di ritrovo, consegnato all’ingresso  lo scorso week end (29 e 30 agosto).

 
E “Il Palio delle Contrade” non ha tradito la promessa. E’ stata ben organizzata e molto partecipata (4mila persone in due giornate) calcolando che è solo alla sua seconda edizione la manifestazione che rievoca il pellegrinaggio intrapreso da Carlo Malatesta signore di Rimini nel 1399 al santuario della Madonna di Ponte Metauro per chiedere la grazia di scampare alla pestilenza che affliggeva il territorio sotto il suo dominio (raccontata in una bella mostra audiovisiva allestita nei locali parrocchiali).

Nel 30° anniversario di attività “La Pandolfaccia” ha riproposto la sfida fra le quattro contrade della città al gioco del tiro alla fune, alla gara con l’arco storico e all’avvincente gara dell’anello in cui si sono sfidati abili cavalieri in sella ai propri destrieri. San Sebastiano, la vincitrice della prima edizione del Palio, ha dovuto cedere le armi a “La Croce”, la contrada di casa (comprendente la zona di Caminate, Metaurilia, Ponte Sasso, Tombaccia, Ponte Metauro, Tre Ponti e San Lazzaro) che con i 46 punti totalizzati è la vincitrice del Palio 2015, con ben 13 punti di scarto sull’inseguitrice Borgomozzo (33 punti). A seguire San Sebastiano (20 punti) e L’Assunta (19 punti). 

Molto soddisfatto per la riuscita della manifestazione, il presidente della Pandolfaccia Fabio Frattesi ha ringraziato coloro che si sono spesi con spirito di gratuità, senza risparmiare risorse ed energie, salutando poi tutti i presenti con l’invito a rivedersi alla prossima edizione, nell’agosto 2016.

ti.pe. 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente E’ morto l’artista Alberto Barbadoro Successivo Ancona, una voragine in via Montebello Un autobus ha rischiato di finirci dentro