PALIO DI SAN GIOVANNI BATTISTA AL VIA A FABRIANO CON L’APERTURA DELLE HOSTARIE E L’INNALZAMENTO DEI GONFALONI

palio fabriano1

Fabriano – Grande entusiasmo, lo scorso fine settimana, per la lettura del Bando del Palio di San Giovanni Battista nelle frazioni del comune di Fabriano, che ha dato il via ufficiale alla 22°edizione. Nonostante il tempo incerto è partito il tour delle quattro Porte nei paesi. L’obiettivo dell’Ente è quello di coinvolgere anche chi abita lontano dal centro città. Bella accoglienza, nei paesi, per i volontari del Palio in trasferta, per alcune ore, nelle piccole località del comprensorio. Ora l’attenzione è tutta sul centro storico dove, da oggi, si svolgono gli eventi principali della manifestazione cittadina per eccellenza. Giovedì 16 giugno, alle ore 19,30, aprono le Hosterie collocate presso il Chiostro di San Biagio (Pisana), il Chiostro di San Nicolò (Borgo), il Chiostro di San Benedetto (Piano) e presso le ex carceri di via Ceramica (Cervara). Alle ore 21,30 è previsto in Piazza del Comune il giuramento del Podestà e l’innalzamento dei Gonfaloni. Alle ore 22,30 “Armati, cavalieri, condottieri di ventura”, l’appuntamento è con la Compagnia dell’Aquila Nera e il gruppo Cavalieri dei Chiavelli.

Il programma dei prossimi giorni

Venerdì 17 giugno, alle ore 21,30, è il momento della Giostra dei Giochi Popolari incentrati sullo spirito di squadra, l’importanza del pubblico che incita la Porta e le tradizioni popolari di un tempo che vengono riadattate al presente. Sabato 18 giugno, alle ore 15, scatta il via per la realizzazione delle infiorate artistiche che si potranno ammirare anche durante il lavoro notturno dei maestri infioratori. L’appuntamento è nella chiesa di Santa Caterina per Porta Pisana, a San Domenico per Porta del Piano, al Ridotto del Teatro Gentile per Porta del Borgo e a San Filippo per Porta Cervara. Alle ore 18 spazio alla passeggiata per le vie della carta con l’Associazione Fabriano dal Basso. Alle 21,30 presso la Piazzetta del Podestà va inscena la commedia di Papaveri e Papere con la regia di Mauro Allegrini. Alle 22,45, arriva, in Piazza del Comune, lo spettacolo degli Sbandieratori e Musici Marchigiani. Il giorno dopo, domenica 19 giugno, alle ore 12, la fine della realizzazione delle infiorate artistiche. Alle 16 è il momento di un pomeriggio dedicato al Museo Diocesano per bambini e ragazzi. Alle ore 21,30 il Corteo storico con più di 300 figuranti. La domenica è dedicata anche al raduno “Vespa in fiore”. Lunedì 20 giugno è il giorno del convegno storico sulla carta, ingegno e creatività, orgoglio fabrianese nei secoli. L’appuntamento è alle ore 17,30 presso l’Oratorio della Carità. Il 21 giugno alle ore 17,30 arrivano le “Cronache Medioevali” di Fabricamenti e, in serata, dalle ore 21,30, la Sfida degli Arcieri. Il 23 giugno è il turno dei giovani che si cimenteranno nella realizzazione di un’infiorata a San Venanzio. In serata è prevista la benedizione degli arnesi e il Palio dei Monelli. Il 24 giugno, festa di San Giovanni Battista, ontificale del nuovo Vescovo della Diocesi, Mons. Stefano Russo, in Cattedrale alle ore 17.30. A seguire la processione per le vie della città. Alle 22,30 l’attesa Sfida del Maglio. Il 25 giugno, dalle ore 15, spazio alla Fiera del patrono. Il giorno dopo, dalle ore 9, arriverà in città la tappa nazionale del Torneo Arco Storico. Il 28 giugno la conclusione con l’estrazione dei biglietti vincenti della Lotteria del Palio. 9 i premi in Palio. Il primo è un buono d’acquisto alimentare di 3 mila euro.

MARCO ANTONINI

Riceviamo e pubblichiamo

Precedente Inneggia all'Isis condannato un 22enne Successivo Fabriano - Parcheggi, incassi da record, sfiorati i 200mila euro nel 2015