Papa Francesco scrive ai ragazzi dell’Olivetti: "vi benedico"

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino) 15 marzo 2016 – I ragazzi dell’Olivetti invitano il Papa ad “Una sera con i nobili Petrucci” e Francesco gli scrive per ringraziarli e benedirli. “E’ stata una grande gioia ricevere la lettera della Segreteria di Stato – dice la preside Anna Gennari -. L’abbiamo letta ai ragazzi che sono stati altrettanto entusiasti e felici. E’ stata per loro la dimostrazione che Papa Francesco è davvero come sembra: uno che ascolta e risponde”. “Sua Santità per il mio mezzo – si legge nella missiva alla Gennari, che reca in calce la firma di monsignor Peter B Wells – desidera manifestare cordiale gratitudine per il premuroso gesto e per i sentimenti di filiale venerazione e di rispetto che lo hanno suggerito. E mentre chiede di pregare per la sua persona per il suo servizio alla Chiesa invita di cuore a lei e da quanti ella rappresenta il suo benedicente saluto. Circa l’istanza devo purtroppo significarle che non è possibile accoglierla positivamente…”.

Ci avevano sperato gli studenti, ma non sono rimasti delusi. Tutt’altro. La benedizione di Papa Francesco alla loro rievocazione-evento dedicata alla valorizzazione e promozione delle tradizioni culturali del territorio, per promuovere ed incoraggiare negli studenti lo studio della storia diventandone i protagonisti…. è comunque un valore aggiunto per la seconda edizione di “Una sera con i nobili Petrucci” che si svolgerà sabato 19 marzo a partire dalle 15,30 a Palazzo Petrucci, prestigiosa e storica location in via Nolfi 37 a Fano, dove da oltre 50 anni è collocato l’Istituto Adriano Olivetti.

“Tema centrale della serata – spiega la preside – sarà un tuffo nel passato quando la famiglia nobile Petrucci abitò il palazzo. In una suggestiva cornice artistica costellata dei ricordi di chi ha abitato tra le antiche mura, protagonisti principali gli studenti i quali indosseranno abiti d’epoca e leggeranno testi del XVI secolo; cureranno inoltre la scenografia, la documentazione fotografica e le riprese dell’evento. La manifestazione ha una doppia valenza: in primo luogo valorizzare il patrimonio storico e culturale della città di Fano e in secondo luogo creare un’ efficace occasione didattica per gli studenti di capire meglio il presente conoscendo il passato; è inoltre opportunità di confrontarsi con le molteplici realtà del territorio, di instaurare collaborazioni e di creare occasioni di incontro”.

La Rievocazione interamente ideata, allestita ed interpretata da studenti e docenti dell’Istituto, si avvale infatti della collaborazione di alcune associazioni culturali del territorio: La Pandolfaccia, il Gruppo di danza storica “Guglielmo Ebreo da Pesaro” direzione M°Enrica Sabatini, l’Orchestra da Camera Contrarco. Tra i principali obiettivi dell’evento c’è quello di sostenere l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla di Pesaro, a cui sarà devoluto in beneficenza l’intero ricavato della manifestazione. Ospite della manifestazione sarà infatti Ivan Cottini che i quest’anno i ragazzi hanno coinvolto anche in altri progetti didattici.  

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano - Ennesima asta per vendere gli immobili Comunali Successivo