PARCO DEI SIBILLINI, TERZONI (M5S): “PARCHEGGIO NELLA PIANA DI CASTELLUCCIO E’ IDEA FOLLE. CASO IN PARLAMENTO”

terzoni“Chi si reca a Castelluccio di Norcia in questo periodo può assistere a uno degli spettacoli più belli che la natura può offrire con le meravigliose fioriture: il mix di colori e profumi attira ogni anno migliaia di turisti e ha reso l’area un sito di importanza comunitaria. Proprio per il grande afflusso di curiosi in diversi periodi dell’anno, siamo venuti a conoscenza di u’idea in essere presso il comune di Norcia circa un eventuale progetto che dovrà prevedere un parcheggio “sperimentale” in zona Pian Grande, la fetta più ampia dell’immensa area della piana di Castelluccio. Una “pensata” farneticante: si tratterebbe di costruire una delle aree sosta più grandi d’Europa per camper e bus proprio nel cuore del Parco Nazionale dei Sibillini. Una minaccia non solo per i flussi turistici, il cui indotto si riflette sulle regioni di confine Umbria e Marche ma anche sulle vicinissime Lazio e Abruzzo. Un parcheggio metterebbe a repentaglio anche le numerose attività agricole. Diverse associazioni ambientaliste umbre e marchigiane si sono già mobilitate contro questa intenzione del tutto folle: “asfaltare” una parte della piana di Castelluccio di Norcia sembra quasi una barzelletta, non fosse che il comune di Norcia si è attivato davvero in questa direzione. Ho depositato questa settimana un’interrogazione ai ministri dell’Ambiente e dei Beni Culturali al fine di vederci chiaro sul reale stato dell’arte delle autorizzazioni”.

E’ quanto afferma, in una nota, la portavoce del Movimento 5 Stelle presso la Camera dei Deputati On. Patrizia Terzoni.

“Quando abbiamo appreso di queste intenzioni – specifica – siamo rimasti tutti basiti: sarebbe uno sfregio mortale per uno degli scorci più belli dell’intera catena appenninica. L’intera zona è inoltre uno dei Siti Natura 2000, vale a dire una di quelle aree sulle quali l’Europa predispone una serie di restrizioni soprattutto in tema di cementificazione. Per questo al ministro dell’Ambiente abbiamo chiesto se, qualora dovesse arrivare, il progetto verrà o meno sottoposto a una “Valutazione d’impatto ambientale”, aspetto imprescindibile essendo il Parco dei Sibillini area protetta e non da ieri. C’è un non so che di autolesionistico in questa idea: vogliamo fermarla prima possibile”.

COMUNICATO STAMPA

Precedente Morte choc, giovane di 20 anni ?si � avvelenato a casa di un amico Successivo Fabriano - Enduro, invasione di stranieri in città