Parlamentari pesaresi soddisfatti per l’elezione di Mattarella

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 31 gennaio 2015 – Settimana corta per i parlamentari pesaresi in occasione dell’elezione di Sergio Mattarella alla presidenza della Repubblica. La pattuglia dei parlamentari pesaresi si è fatta notare in questi giorni per l’aderenza alle scelte di Renzi (tutti uniti i Pd nel nome di Mattarella sin da subito); per la soddisfazione della recuperata alleanza con Sel (selfie Ricciatti-Fabbri per gradire) e anche per non aver dovuto passare il week end a Roma, visto che Alessia Morani si è presentata con la valigia a Montecitorio, questa mattina prima dell’ultimo, decisivo voto.

Sicuramente soddisfatto Ernesto Preziosi, già vice presidente dell’Azione Cattolica, pesarese eletto dal Pd in Lombardia, che prima del voto scriveva così: «Da qualche parte, si pone il tema, in nome di un’alternanza, della scelta di un cattolico. Non è argomento primario. Nella sequenza dei Presidenti abbiamo avuto figure laiche e di formazione marxista che hanno avuto rispetto e sincera considerazione per la Chiesa e la presenza culturale del cattolicesimo e che hanno avuto ottimi rapporti con i pontefici (si pensi a Pertini, Ciampi, Napolitano). Certo, a parità di requisiti, la scelta di un cattolico avrebbe il suo senso e, accanto al riconoscimento, sarebbe un incoraggiamento per una nuova stagione di impegno politico dei credenti. All’interno di questo impegno per il bene comune va garantita una visione di laicità positiva che promuove la libertà religiosa e la coniuga, all’interno del quadro costituzionale, con i grandi temi che riguardano i diritti e i valori».



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente L’"Urbino International Centre" ha macinato tanto. Attese per il futuro Successivo Mattarella eletto al Colle alla quarta votazione: è lui il nuovo capo dello Stato