Paura all’asilo, bimbi minacciati col coltello

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova (Macerata), 30 ottobre 2015 – Minaccia di morte i bambini di un asilo e poi tenta di farsi aprire la porta per entrare all’interno, ma le insegnanti lo hanno tenuto fuori. Aveva in mano un coltello da cucina l’uomo che, affacciato al balcone di casa sua, ha inveito contro le insegnanti e i pargoli urlando: «Vi ammazzo tutti». E’ successo qualche giorno fa nella scuola materna di via IV Marine, periferia nord di Fontespina. Le aule sono ospitate al piano terra di un condominio privato e le maestre stavano facendo fare una esercitazione ai bimbi quando sul balcone del primo piano è comparso il tizio, infuriato, completamente fuori di sé dalla rabbia, al punto che dopo aver lanciato le minacce ha sceso scale del palazzo ed è andato a suonare alla porta dell’asilo, intenzionato a farsi aprire, ma le maestre non hanno aperto e lui, imbestialito, sempre urlando ha lanciato uno sputo contro la vetrata della porta.

Un episodio inquietante di cui sono state avvertite le forze dell’ordine. La scuola materna del rione IV Marine, per la carenza di strutture adeguate, da anni si trova al piano terra di un condominio privato, in coabitazione con altri inquilini. E vive infatti in un appartamento proprio sopra le aule l’uomo che ha perso la testa terrorizzando docenti e pargoli. Non è la prima volta che succede.

Anche qualche mese fa aveva seminato il panico perché minacciò un’insegnante di picchiarla con un pezzo di ferro di cui si era armato. Una convivenza pericolosa e impossibile con i bambini. A scatenare la sua violenta reazione l’altro giorno, da quello che le insegnanti hanno potuto capire mentre urlava e minacciava tutti di morte, sarebbe stata l’ossessione per lo squillare del campanello del citofono con l’uomo che accusava bimbi e maestre di suonarlo insistentemente. Le insegnanti, che non hanno mai preso la calma e hanno tenuto sotto controllo la situazione, hanno inviato una relazione di quanto accaduto alla direttrice didattica (il plesso scolastico è quello di via Regina Elena) e che ha segnalato gli episodi alle forze dell’ordine. Quanto accaduto rende ancora più urgente la realizzazione da parte del Comune di una nuova scuola materna, affinché anche i bimbi del rione IV Marine possano stare in una struttura idonea.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Rapina a mano armata all’Aci: bottino da 1.500 euro Successivo Estorsioni e stalking a un ragazzino, due minori nei guai