Pensionato trovato morto in casa, forse una rapina finita male

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Chiaravalle (Ancona), 27 dicembre 2014 – Un pensionato delle Ferrovie dello Stato è stato trovato morto nella sua camera da letto con la testa in un lago di sangue. L’ipotesi è che possa essere stato colpito da un oggetto contundente. Il suo nome è Giancarlo Sartini e aveva 53 anni. Sul posto i carabinieri che hanno trovato la stanza accanto a soqquadro, forse per un tentativo di rapina. Secondo i primi rilievi della Scientifica, nell’appartamento al primo piano di uno stabile di via Circonvallazione 23, non risultano segni di effrazione alla porta o alle finestre.

Sartini viveva solo e il cadavere è stato scoperto all’alba, dopo che la sorella, preoccupata per non averlo sentito, ha chiamato un’amica e attraverso di questa i carabinieri.

L’ex ferroviere, un uomo alto e obeso, che si spostava a fatica, è stato trovato disteso a letto, in una pozza di sangue. Forse è stato sorpreso nel sonno da un ladro o da una persona che conosceva: si attende il primo referto del medico legale per capire se sia rimasto vittima di un’aggressione, e con quale oggetto sia stato colpito (finora non è stato trovato niente). L’inchiesta, coordinata dal pm Paolo Gubinelli, è condotta dai Cc del Reparto operativo di Ancona e dal quelli di Chiaravalle. Sul posto si è recato anche il comandante provinciale dei carabinieri Antonio Concezio Amoroso.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ladri armati di mazze messi in fuga dalle urla dei vicini la sera della vigilia Successivo Uomo trovato morto in casa, forse ucciso