Perde il telefono e chiama il suo numero. “Lo vuoi indietro? Paga 100 euro”

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Ancona, 4 novembre 2014 – Nel tardo pomeriggio di ieri le gazzelle del Nucleo Radiomobile dei carabinieri in collaborazione con gli investigatori dell’Aliquota operativa hanno tratto in arresto per estorsione due cittadini romeni, M.C.E. classe ’95 e Z.S. classe ’79, entrambi domiciliati ad ancona.

Ieri la vittima, che aveva smarrito il proprio telefono cellulare, nel tentativo di rintracciare il proprio apparecchio, aveva provato a contattare la sua utenza avendo come risposta la voce di una giovane con accento dell’Est che le richiedeva per la restituzione del proprio telefono la somma di 100 euro.

Rivoltasi ai carabinieri del Nor, questi ultimi si sono appostati in via De Gasperi in attesa dello scambio tra la vittima e il detentore del telefono. All’appuntamento si sono presentati i due soggetti, un uomo e una donna che, come da richesta, hanno lasciato il cellulare in una vicina tabaccheria per ritirare, poco dopo, il contante che la vittima aveva già depositato in un posto definito.

Con la certezza dello scambio, i carabinieri sono intervenuti per fermare i due soggetti e trarli in arresto dopo aver recuperato la somma in denaro. Accompagnati in caserma per gli accertamenti di rito i due sono stati posti agli arresti domiciliari su disposizione dell’autorità giudiziaria.



 

Precedente SERGIO CAMMARIERE 14 Novembre 2014 Teatro Gentile -Ingresso gratuito- Successivo FABRIANO - Indesit, i sindacati bypassano i ministeri "Intervenga Renzi per fare chiarezza"