PERSEGUITATO. A fuoco l’auto della compagna di un avvocato: So chi è stato

Il borghigiano autunno

Auto compagna molinelli

— FABRIANO —
A FUOCO l’auto della compagna dell’avvocato Simone Molinelli: «So chi è, mi ha anche minacciato di morte». Ha sfondato la portiera della Citroen C3 di Maria Amura, compagna del legale, gettando dentro una bottiglietta incendiaria e dando alle fiamme l’auto parcheggiata davanti alla casa dell’avvocato a Fabriano. Un gesto che potrebbe rimandare a un atto teppista fine a se stesso ma Molinelli nutre forti sospetti al riguardo: «So perfettamente chi è stato, sono perseguitato da mesi da un uomo furioso per aver perso il processo in cui difendevo la controparte». Ha sporto denuncia intanto Molinelli, memore di un giorno del luglio dell’anno scorso quando quella persona di origini napoletane e dipendente di una ditta del fabrianese, si è presentata a casa del padre pensando di trovarlo. «Ha minacciato anche lui di morte, dando inizio alla serie di violenze». Il 22 dicembre scorso l’avvocato ha trovato la porta del suo studio spaccata ma nell’ufficio non mancava niente, il 7 gennaio un’altra bottiglietta incendiaria ha innescato le fiamme che stavano per lambire l’interno dello studio e poi domenica l’ultimo episodio mentre era fuori.
Silvia Santini -IL RESTO DEL CARLINO-

Precedente Ghergo, scongiurata la chiusura ma gli esuberi restano un centinaio Successivo Il fiume travolge la vallata. Danni per quindici milioni di euro. Smottamenti e paesi isolati