Pesaro, fallimento dei Cantieri navali Il Pm chiede pene pesanti per i Careri «I soldi sono finiti a Montecarlo»

IL BORGHIGIANO
Fonte il Messaggero Marche –
Il Borghigiano Il Messaggero
PESARO – L’inesperienza e le sfortunate congiunture del mercato non c’entrano nulla. I cantieri navali sono affondati, risucchiati in un buco nero di 120milioni di euro, perché così era il disegno dei suoi proprietari, Antonio Careri, il figlio Federico e la moglie Silvia Bagnati. 

Precedente I carabinieri sono riusciti ad individuarli Denunciati due giovani per scippo Successivo Fabriano, Domenica 19 ottobre 2014 Girovagando per i monti di Valleremita