Pesaro, risarcimento raddoppiato per i naufraghi della Concordia

Fonte il Messaggero

(Fonte il Messaggero)

PESARO – Raddoppia e si prepara per una Costa-bis. Elio Montesi, 64enne pesarese, noto titolare di una storica pasticceria, ha vinto il braccio di ferro con la Costa crociere. Montesi, sopravvissuto con la famiglia, moglie, figlio, nuora e due nipoti, alla tragedia della Concordia, affondata nelle acque dell’Isola del Giglio lo scorso 15 gennaio, ha chiuso la trattativa con la Compagnia Costa crociere.
I suoi legali, gli avvocati Laura Trebbi e Matteo Carboni, sono riusciti a ottenere il doppio di quello che offriva la compagnia a titolo di risarcimento dei danni. E cioè 22mila euro a persona contro le 11mila proposte dalla società navale, per un totale di 132mila euro. Un risarcimento richiesto dai legali della famiglia pesarese a titolo di disturbo post traumatico da stress. Ma per Montesi, i rapporti con la Costa sono tutt’altro che chiusi. Già perché il pasticcere, superata la paura di quei momenti, ha deciso di tornare in vacanza su una delle navi ammiraglie della Costa. E anche molto presto. Montesi ha infatti già prenotato una crociera per fine marzo, per un tour in Portogallo, Marocco e Spagna, sulla Costa Magica.