Pesta il padre e aggredisce i carabinieri: arrestato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Tolentino, 3 dicembre 2015 – Malgrado il giudice gli avesse vietato di avvicinarsi al padre 87enne, è tornato a fargli visita, l’ha picchiato con violenza tanto da rendere necessario l’intervento di 118 e carabinieri. E poi, mentre entrava in caserma, si è scagliato contro un militare e gli ha rotto la costola con una gomitata, procurandogli 25 giorni di prognosi.

Ora si trova nel carcere di Camerino il tolentinate 52enne che ieri sera ha messo le mani addosso all’anziano padre e al carabiniere della stazione locale. E’ stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale il protagonista di questa triste storia. Già in passato aveva colpito il babbo ultraottantenne e il giudice qualche mese fa gli aveva imposto di lasciare l’abitazione perché vivevano sotto lo stesso tetto.

L’altra sera però, trasgredendo al provvedimento, è ritornato nell’appartamento e ha iniziato di nuovo a percuotere violentemente il genitore e a rompere qualche suppellettile in casa. Questi gridava «aiuto» e i condomini, sentendo urla, rumori di mobili rovesciati e vetri in frantumi, hanno avvisato i carabinieri. Intervenuti subito, lo hanno ammanettato. Incomprensibile per gli inquirenti l’astio del figlio 52enne verso il padre.

Il frastuono e le grida hanno richiamato l’attenzione degli altri vicini. La pattuglia ha dovuto calmare l’uomo il quale, nonostante la presenza degli operatori sanitari del 118, necessari per il padre, continuava ad inveire costringendo i carabinieri ad intervenire e portarlo in caserma. Proprio mentre veniva accompagnato all’interno, se l’è presa pure con i militari e si è scagliato contro uno di loro, colpendolo con un calcio e una gomitata al costato. Il colpo, sferrato all’improvviso e con estrema forza, ha provocato l’infrazione di una costola al carabinieri, con quasi un mese di prognosi.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ancona, ragazzina in lacrime per il papà ucciso, i parenti: "Non sei sola" Successivo Gazzani avverte la ladra: «Restituisci il portafogli o pubblico il video del furto»