Pestaggio in spiaggia, arrestato Petrolati

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Porto Recanati, 13 novembre 2014 – C’è anche Alessandro Petrolati, 40enne di Porto Recanati, tra i quattro uomini arrestati dai carabinieri per un pestaggio avvenuto il 12 luglio scorso, a Marotta, all’Oasi Beach. Due picchiatori avevano lasciato in fin di vita Stefano Morbidelli, 49 anni, aiutante in spiaggia. Era colpevole di aver litigato col vicino di casa per una questione di terreni. Il figlio del vicino, di cui i carabinieri non hanno rivelato il nome, chiamò un suo amico per organizzare una ritorsione contro Morbidelli per quella discussione sui confini dei terreni.

I carabinieri erano in un primo momento risaliti a Ricard Glisic, 30 anni, slavo, residente a Jesi, già noto alla giustizia. Vengono poi rintracciati uno ad uno tutti i protagonisti della storia, in particolare Petrolati, già coinvolto nel processo al clan Schiavi-Perricciolo per droga, estorsioni e traffico d’armi. Il 40enne è considerato l’uomo che ha reclutato i due picchiatori per l’aggressione a Morbidelli. Si tratta di Mirco Calvari, 42 anni di Loreto, e Giovanni Cristalli, pugliese di 29 anni. Per loro l’accusa è di tentato omicidio.



 

Precedente Ladruncoli in azione ​Cimiteri sorvegliati Successivo Osimo, sfondano la vetrata di una profumeria con il pick up e fanno razzia di merce