Petardo esploso in Comune a Senigallia, il sospettato nega tutto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Senigallia (Ancona), 21 gennaio 2016 – Nega tutto la persona sospettata di aver fatto esplodere un petardo fuori dall’aula consiliare del Comune di Senigallia la sera di martedì scorso. Lo riferisce l’avvocato Roberto Paradisi, legale dell’uomo. “Nel tardo pomeriggio di ieri – ha detto Paradisi – ho saputo di essere stato nominato difensore di fiducia della persona nei cui confronti vengono svolte le indagini in relazione al fuoco di artificio fatto esplodere in Consiglio. Gli inquirenti hanno identificato il sospettato nella notte tra il 19 e il 20 gennaio”.

Dopo aver nominato l’avvocato, l’uomo “ha negato ogni responsabilità e la perquisizione finalizzata al rinvenimento di materiale esplodente a casa e nell’autovettura ha dato esito negativo“. “Ritengo – prosegue Paradisi – che gli inquirenti stiano seguendo anche altre piste non essendoci alcuna certezza in ordine all’individuazione del responsabile del gesto. Stigmatizzo peraltro improvvise e imprudenti fughe di notizie ritenendo che, in un caso come questo, il segreto istruttorio debba essere una regola imprescindibile in uno Stato liberale di diritto”.

 L’attentatore è stato immortalato dalle telecamere di sicurezza mentre sale e poi scende le scale del palazzo municipale: nelle immagini però ha il volto parzialmente coperto da un cappuccio.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Aggredisce la ex e le distrugge la casa: arrestato ragazzo di 20 anni Successivo Ancona, anziana investita da un'auto Pericoli e insidei tra le vie del centro